L'informativa sul trattamento dei dati sensibili

E' obbligatoria solo nei casi (che sono però la stragrande maggioranza) in cui il Collega trattiene dati personali (es. cartelle cliniche, o elenchi su supporto cartaceo e/o informatico).

Questo documento va sottoposto al cliente-paziente IN TUTTI I CASI in cui lo psicologo abbia un archivio, anche minimo, come un faldone contenente gli elenchi con i dati personali dei pazienti-clienti. Questo documento NON sostituisce il consenso informato al trattamento sanitario, che invece va sempre raccolto.